Acquisto prima casa: la residenza

Acquisto prima casa: la residenza

Nell’acquisto prima casa la residenza è una delle questioni essenziali, cerchiamo di fare chiarezza. L’acquisto della prima casa è una delle operazioni più delicate che un nucleo familiare può compiere, e oltre agli oneri economici c’è il bisogno di trovare informazioni puntuali sotto il profilo burocratico.

Chi acquista la prima casa ha diritto a una serie di agevolazioni, vediamo quali sono:

  • Aliquota ridotta per l’imposta di registro
  • Misura fissa nelle imposte ipotecarie e catastali

Entrando nel merito di questi due aspetti possiamo constatare che l’imposta di registro passa dal 7 al 3% sul valore dichiarato, mentre le imposte ipotecaria e catastale sono corrisposte nella misura fissa di 168 euro per ogni voce.

La residenza nell’acquisto prima casa. L’abitazione deve essere ubicata nel Comune dove l’acquirente risiede. Nell’eventualità tale requisito non sia espletato, il richiedente deve provvedere al cambio di residenza entro 18 mesi dal momento dell’acquisto. Se poi il richiedente si è trasferito all’estero per lavoro, l’immobile deve figurare nel Comune dove ha sede o esercita l’attività l’azione da cui dipende.

Non è comunque indispensabile che l’immobile sia destinato ad abitazione privata oppure dei familiari. Possiamo acquistare un’abitazione con agevolazioni prima casa anche se si stratta di un immobile affittato o da affittare dopo l’acquisto. La struttura in oggetto non deve comunque disporre di caratteristiche di lusso, mentre non è rilevante la categoria catastale di appartenenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>